Tardi

andreadebalsi_tardi“Tardi” raccoglie 12 canzoni, scritte durante il periodo adolescenziale e universitario, e rappresenta la sintesi della sua formazione musicale e culturale di quegli anni, resa attuale grazie a una rielaborazione ininterrotta dei testi e degli arrangiamenti. Il titolo, “Tardi”, è l’emblematico ritratto dell’autore: ritardatario nelle scelte importanti della vita, come quella di dedicarsi esclusivamente alla musica e di realizzare un progetto personale, che si è concretizzato nella pubblicazione di questo primo album.
Tra i brani che meritano una particolare attenzione, “Sonia non ti sposare” immortala, in un ritmo festoso da orchestrina, il passaggio dall’adolescenza all’età matura, la consapevolezza di non essere più bambino e al contempo di voler restare tale. “Samba d’ ‘o saurimientu” testimonia, invece, la forte influenza della musica brasiliana, rielaborata nel testo di Andrea con effetti umoristici. Il duttile dialetto campano, presente in quasi tutte le canzoni, i ritmi latini e un’ironia costante che sfocia a volte in comicità sono i fili conduttori della raccolta, che appare quindi omogenea, nonostante, o proprio in conseguenza, della lunga gestazione.

L’album “Tardi” di Andrea De Balsi può essere ascoltato su spotify: